Una delle cose più interessanti e senza dubbio da non perdere durante l’escursione in barca sul lago Inle è la visita dei mercati. C’è una serie di mercati locali, galleggianti e di strada, che ruotano su un periodo di 5 giorni. I mercati si svolgono ogni giorno ma la loro posizione ruota attorno a diversi villaggi  dell’area del lago (Nyaung shwe, Heho, Taunggyi, Mine Thauk, Shwenyaung, Ywama, Indein), quindi ognuno di essi ospita un mercato itinerante ogni cinque giorni.

Sono un autentico spaccato di vita locale, con bancarelle che vendono pesce fresco ed essicato, carne, frutta, verdure, riso e prodotti tipici locali come utensili, intagli, oggetti ornamentali, tessuti e sigari. La cosa che mi ha colpito di più sono state le bancarelle coloratissime con il loro incredibile assortimento di verdure, dai pomodori, insalata, melanzane, scalogno ai peperoni e peperoncini, betel, fagioli ed aglio.

Il mercato è anche il luogo dove si possono incontrare le diverse tribu’ che abitano l’area del lago tra cui gli Intha, Shan, Pa-O, Taung Yo, Danu, Kayah e Danaw. Viaggiano giù dalle montagne circostanti per riunirsi in questa colorata congregazione multietnica e vendere i loro prodotti fatti a mano sia per uso locale che per il commercio. Ogni gruppo etnico ha la propria religione, cultura, dialetto e modo di negoziazione.

Poiché il lago Inle copre una vasta superficie di 116 km2, il sistema del mercato ”rotante” ogni 5 giorni è un’innovazione utile per dare pari opportunità a tutti i villaggi ampiamente diffusi intorno a questa estesissima area, permettendo a tutti di parteciparvi per vendere e comprare prodotti locali.

I più visitati sono il mercato di Indein, un piccolo villaggio situato sulla sponda occidentale del lago, alla fine del meraviglioso ”canale Indein” che lo collega con il lago, ed il mercato di Ywama, il più grande villaggio del lago dove le sue ”strade” sono una rete di canali. I mercati non sono aperti durante il giorno della luna piena e il giorno della luna nuova perchè i locali si recano nelle varie Pagode per pregare.

Pwe Hla

Durante il mio viaggio ho potuto visitare il mercato di Mine Thauk sulla sponda orientale del lago, dove ho trovato un’ atmosfera genuina con la sua vasta varietà di prodotti ed il mercato di Pwe Hla, un piccolo paese sulla strada tra Kalaw e Pindaya con un mercato davvero autentico e soprattutto senza turisti. Nel periodo di alta stagione, tra novembre e febbraio preparatevi ad essere circondati dai turisti durante la visita di questa magnifica area.

Informazioni

Calendario: http://www.travelservicesmyanmar.com/index.php/5-days-market-calendar

Dove dormire: il paese migliore è Nyang Shwe, situata sul lato nord del lago e collegata da un lungo canale al lago. Qui si trovarno sistemazioni per qualsiasi budget, ristoranti e tour operator locali che organizzano escursione sul lago e dintorni. Potete anche provare ad andare direttamente all’imbarco lungo il canale (Strand road) dove si trovano le barche e contrattare il prezzo per una gita di un giorno, ma a volte non è così facile trovare un posto per la presenza di molti turisti. Ho dormito all’ Inle Apex Hotel, a soli 5 minuti a piedi dal canale (http://inleapexhotel-nyaungshwe.com/)

Guida locale: in caso vi serva una guida locale per organizzare il vostro tour e viaggiare attraverso questo paese fantastico, vi consiglio di contattare Miss Htay Htay Myint (FB: Htay Htay Myint – Titty), persona stupenda e guida preparatissima.

Write A Comment