Guida alla visita di Mungun e Saigang

Mingun si trova sulla riva occidentale del fiume Irrawaddya e per raggiungerla da Mandalay bisogna prendere un’imbarcazione che parte alle 9 dal molo Myan Gyan Jetty e che impiega circa 1 ora per giungere a destinazione. Questa piacevole traversata si conclude davanti ai resti di due statue di leoni giganti da guardia  rovinate da un terremoto circa 200 anni fa. Da qui inizia un sentiero polveroso che conduce nei luoghi più emozionanti dell’area.

Mandalay surroundings, the Mingun Jetty
Il molo di Mingun con sullo sfondo la pagoda Pahtodawgyi

La prima attrazione che si visita, ed anche la più conosciuta, è la Mingun Paya (Mingun Pahtodawgyi), la più grande pagoda incompiuta del mondo, che una volta terminata avrebbe misurata 150 metri di altezza. Costruita dal Re Bodawpaya nel 1790, fu intenzionalmente lasciata incompiuta. Salite la massiccia scalinata per arrivare in cima e godere di una bellissima vista panoramica a 360° sul villaggio di Mingun e sul fiume Irrawaddy. Camminando intorno alla Pagoda, noterete l’enorme crepa lasciata dal terremoto su una delle facciate.

Mandalay surroundings, Mingun Paya (Mingun Pahtodawgyi)
La  Mingun Paya (Mingun Pahtodawgyi)

Non distante dalla Pagoda si trova la famosa Campana di Mingun, che è stata per molto tempo la più grande campana del mondo. Pesa circa 90 tonnellate con un diametro di quasi 5 metri ed venne costruita per la Pagoda di Mingun. Una curiosità sulla campana è che un detto locale dice che suonarla per 3 volte porti fortuna. Che ci crediate o no, se passate da Mingun non dimenticatevi di farlo!

Mandalay surroundings, the old Mingun Bell
La vecchia campana di Mingun

L’interessante escursione nel villaggio di Mingun si conclude con la visita della Pagoda Hsinbyume, una struttura di un colore bianco acceso con sette terrazze e molte nicchie piene di statue, costruita nel 1816 dal nipote di Bodapaya dopo la morte della sua consorte durante il parto. Completata la visita, si  rientra al molo entro le 12 quando il battello riparte per Mandalay.

Mandalay surroundings, the Hsinbyume Pagoda
 La Pagoda Hsinbyume

Tornati a Mandalay, dopo aver pranzato nei pressi del molo, dedichiamo il pomeriggio alla visita della collina di Saigang. E’ ben conosciuta per essere un centro religioso e monastico dove sono presenti numerosi monasteri buddisti – circa 600 – e scuole monastiche. Saigang riacquistò brevemente la sua posizione di capitale reale della Birmania dal 1760 al 1764. Considerato da molti il centro del buddismo in Myanmar, Sagaing è il luogo perfetto per praticare la meditazione.

Mandalay surroundings, Saigang Hill
Mandalay, la collina di Saigang vista dal fiume Irrawaddy

Una delle attrazioni piu’ interessanti è la Pagoda Soon Oo Ponya Shin, che si trova proprio in cima alla collina. Costruita nel 1312 dal ministro Pon Nya, è uno dei templi più antichi di Sagaing Hill. Altra luogo interessante è la Pagoda U Min thone Ze, una grotta artificiale con trenta piccole entrate dove al suo interno sono conservate 45 immagini di Buddha.

Mandalay surroundings, the Soon Oo Ponya Shin Pagoda in Saigang
Saigang, la Pagoda Soon Oo Ponya Shin

La nostra escursione a Saigang si conclude con la visita della scuola monastica Aung Myae OO, situata proprio ai piedi della collina dove incontriamo moltissimi piccoli studenti con i loro insegnanti.  

  • Informazioni Utili

Mingun: raggiungete il molo Myan Gyan (alla fine della 26a strada, lungo Myo Patt road) verso le 8.15 am, acquistate il biglietto (circa 5000 kyat – circa 2 euro) e salite a bordo del battello. Una volta sbarcati a Mingun, dovrete pagare altri 5.000 Kyat come biglietto d’ingresso ai siti intorno al villaggio. Ricorda che il battello di ritorno è alle 12.

Saigang: dista circa 15 km da Mandalay sul lato ovest del fiume Irrawaddy.  Per raggiungere la collina potete prendere un motociclo taxi o noleggiare uno scooter.


Write A Comment