Visita al sito patrimonio Unesco di Volubilis

A soli 30 km dalla città imperiale di Meknes, raggiungibile con una gita di un giorno o durante il viaggio per Fès, si trovano due attrazioni da non perdere: la città santa di Moulay Idriss Zerhoun e le antiche rovine Romane di Volubilis, patrimonio Unesco dal 1997.

L’antica città di Volubilis è uno dei siti Romani meglio conservati di tutto il Marocco, situata tra le città imperiali di Fès e Meknes, nella fertile pianura di Saiss, circondata da campi di grano.

Volubilis, the House of the Columns
Volubilis, la casa delle colonne

L’area della città di Volubilis sembra essere stata abitata già durante il periodo Neolitico ed iniziò a prosperare durante il Regno di Mauretania (annesso dall’imperatore Augusto all’Impero Romano), dal III secolo AC fino al 40 DC. Volubilis visse il suo periodo di maggior splendore tra il II e il III secolo DC grazie al commercio di olio (sul sito è ancora visibile un frantoio), grano e animali selvatici come leoni ed elefanti.

Volubilis, the Capitoline Temple
Volubilis, il Tempio Capitolino

Si dice che nella sua massima estensione, segnata da un muro costruito intorno al 169 DC, Volubilis occupasse un’area totale di 42 ettari con 20.000 abitanti. La magnificenza di questo periodo è testimoniata dai ruderi di bei palazzi decorati da stupendi mosaici come il mosaico dei Delfini e il Mito di Orfeo, quello di Bacco o il mosaico di Diana  sorpresa da Atteone

Volubilis, Roman ruins
Volubilis, veduta di alcune rovine del sito

Da non perdere anche l’imponente Basilica con le sue due esedre contrapposte, il Tempio di Giove e un Arco di Trionfo che ricorda l’imperatore Caracalla, il Capitolium e la Casa della processione di Venere, il tutto circondato da oltre 2 chilometri di mura.

Volubilis mosaics
Volubilis, un bellissimo mosaico del sito

Dopo il ritiro dei Romani alla fine del III secolo DC da quello che era il regno di Mauretania, la città iniziò a conoscere il suo declino. Con l’arrivo di Idriss I nel 788, Volubilis fu islamizzata e le chiese furono distrutte. Nonostante ciò continuò ad essere abitata fino all’XI secolo quando i residenti lasciarono definitivamente la città.

Volubilis mosaics
Volubilis, splendido mosaico del sito

Durante il suo regno dal 1672 al 1727, il Sultano Moulay Ismail prelevo’ tutti i marmi di Volubilis, come già accaduto in altre province, per abbellire la città di Meknes. Purtroppo, nel 1755 un violento terremoto devastò completamente il sito e solo nel 1915 iniziarono i lavori di scavo per riportare in superficie gli spettacolari resti di Volubilis ed in parte restaurarli allo stato attuale.

Volubilis, Roman ruins
Volubilis, l’Arco di Caracalla

Informazioni sul sito di Volubilis

Abbiamo visitato Volubilis (e la città santa di Moulay Idriss) durante il nostro viaggio da Meknes a Chefchaouen, ma potete facilmente visitarla con una gita di un giorno da Meknes o Fès. Comunque, è più facile da Meknes poiché il sito Romano è a soli 30 km di distanza.

1. Come raggiungere Volubilis

Il modo piu’ semplice per visitare Volubilis (con Moulay Idriss) è organizzare l’escursione con l’aiuto del vostro alloggio oppure affidandovi ad un’agenzia locale tramite le piattaforme web come GetYourGuideViator che offrono molti tour e attività nella zona;

In alternativa, se state viaggiando con un budget limitato, potete contrattare il prezzo direttamente con un tassista a Meknes sia per Moulay Idriss che per Volubilis (circa 250 MAD); l’opzione low cost (ma anche la meno agevole se avete poco tempo), è prendere un grand taxi (condiviso) per Moulay Idriss (10 MAD) alla stazione dei Grand Taxi accanto all’Istituto Francese e una volta raggiunto Moulay Idriss, prendere un altro taxi per Volubilis (chiedete all’autista di aspettarti perché non ci sono taxi al sito). Accanto alla stazione dei  Grand Taxi, troverete anche l’autobus pubblico per Moulay Idriss.

2. Biglietto di ingresso e durata della visita

Il biglietto di ingresso per Volubilis costa 70 MAD a persona. Fondamentalmente, si cammina su un percorso in piano ed in senso orario. Il tempo per completarlo è di circa 1 ora (anche meno, dipende da voi). Alla biglietteria riceverete la mappa del sito per girovagare in solitaria, ma nel caso, per chi fosse interessato a conoscere la storia di questo antico sito Patrimonio Unesco, ci sono anche molte guide locali pronte ad accompagnarvi (di solito chiedono 100-150 MAD). Ci sono servizi igienici ed una caffetteria nell’edificio moderno nella parte inferiore del sito.

3. Suggerimenti

Se il vostro tour si svolgerà durante la stagione estiva, andate la mattina presto per evitare il grande caldo poiché il percorso è tutto completamente sotto il sole. Pensate che abbiamo effettuato la visita a Dicembre nel primo pomeriggio, ed alle 15 c’erano circa 30 gradi.

Write A Comment