Guida alla visita di Zhangjajie e dell’Area Scenica di Wulingyuan 

La meravigliosa Area Scenica di Wulingyuan, si trova nella regione meridionale dell’Hunan, a circa 20 km dalla città di Zhangjiajie.  E’ una delle attrazioni più famose della Cina ed è stata nominata patrimonio mondiale dall’UNESCO nel 1992. Nonostante la sua straordinaria bellezza, è ancora poco frequentata da turisti stranieri ma è diventata famosa in tutto l’occidente grazie al produttore del film Avatar che si ispirò alle sue incredibili ed antichissime montagne carsiche conosciute come “pilastri” (rinominati monti Hallelujah).  L’area di Wulingyuan è il luogo perfetto soprattutto per gli amanti della natura grazie ai suoi innumerevoli percorsi naturalistici attraverso foreste, ruscelli, cascate ed incredibili paesaggi che la rendono unica nel suo genere. I viaggiatori più coraggiosi potranno anche sperimentare altre bellissime attrazioni dell’area di Zhangjiajie come lo spaventoso “glass bridge”, un ponte di 430 metri di lunghezza costruito interamente in materiale trasparente sopra lo strapiombo dello Zhangjiajie Grand Canyon, e la passerella di vetro del Monte Tianmen, un percorso che fiancheggia il costone a picco della montagna a ben 1400 metri di altitudine. La provincia dell’Hunan è anche molto interessante non solo dal punto di vista naturalistico, ma anche da quello culturale e culinario. In questa area, difatti, si trovano antiche città e ben 33 minoranze etniche tra cui i Miao, i Tuja, ed i Bai che ancora oggi vivono nel rispetto delle antiche tradizioni. Anche la cucina hunanese è molto popolare e fa parte delle 8 tradizioni culinarie cinesi. Se avete in programma di organizzare un viaggio in Cina, non perdetevi assolutamente la fantastica provincia dell’Hunan!

Zhangjiajie

Quando andare

Il clima dell’Hunan presenta estati calde e umide ed inverni molto freddi. Il periodo migliore per visitare le sue attrazioni sono le mezze stagioni, soprattutto durante i mesi di settembre ed ottobre quando il clima è gradevole e le giornate in prevalenza soleggiate. Questo periodo corrisponde anche all’alta stagione, perciò troverete il parco abbastanza affollato. Tenete presente che dal 1 al 7 ottobre si celebra il National Day, perciò evitate questa settimana perchè l’area di Wulingyuan è veramente troppo affollata. Anche la primavera, soprattutto il mese di aprile, è un buon momento per visitare Zhangjiajie, nonostante le giornate siano meno soleggiate rispetto ad ottobre. I mesi più piovosi vanno da maggio ad agosto, con giugno che risulta il mese più piovoso. Tuttavia, questa zona dell’Hunan è molto umida e potrebbe piovere in qualsiasi periodo dell’anno. Abbiamo visitato l’Hunan in ottobre, trovando un clima prevalentemente nuvoloso ma con solo tre giorni di pioggia leggera. Se viaggerete in settembre/ottobre, la mattina presto e la sera farà fresco, quindi è meglio portare una giacca leggera o una felpa. Non dimenticatevi una k-way o la mantella per la pioggia!

Visto d’ingresso

Il visto turistico cinese si ottiene presentando richiesta online compilando un modulo ed allegando una serie di documenti – tra i quali il biglietto aereo e la prenotazione degli hotel. Inoltre, bisogna prenotare un appuntamento presso l’Ambasciata Cinese a Milano o Roma per rilasciare le proprie impronte digitali. Il visto scade dopo 3 mesi ed ha validità 30 giorni dall’ingresso nel Paese ed i costi partono da un minimo di 130 euro. Per maggiori informazioni, consultate il sito web dell’Ambasciata Cinese in Italia.

Zhangjiajie

Come raggiungere Zhangjiajie

Aereo: Il modo più semplice per raggiungere Zhangjiajie è con un volo interno da una delle principali città della Cina. Potrebbe essere necessario uno scalo a Changsha, capitale della regione dell’Hunan. Ci sono voli internazionali diretti anche da Taiwan, Hong Kong, Seoul e Bangkok.

Il Zhangjiajie Hehua International Airport (DYG) si trova a soli 5 km dalla città di Zhangjiajie e 35 km dal distretto di Wulingyuan. Una volta usciti dall’aeroporto, potrete raggiungere Zhangjiajie con un bus pubblico oppure con un taxi. La corsa in taxi costa circa 35– 40 yuan (5 euro) ma gli autisti non usano il tassametro, perciò contrattate il prezzo prima di salire a bordo perché altrimenti raddoppieranno o triplicheranno la tariffa. Se invece dovrete raggiungere l’area di Wulingyuan, il costo si aggira intorno ai 150 yuan (20 euro).


Trova i voli economici con Skyscanner

Treno: Zhangjiajie può anche essere raggiunta in treno passando da Changsha, che è collegata con la ferrovia ad alta velocità Pechino–Guangzhou–Shenzhen–Hong Kong e la ferrovia ad alta velocità Shanghai–Kunming. La stazione dove arrivano i treni ad alta velocità è la Changsha South Railway Station, mentre la Changsha Railway Station è la stazione da dove partono/arrivano i treni per Zhangjiajie.

Come muoversi e raggiungere il Parco di Zhangjiaije e  l’area di Wulingyuan

Il modo più veloce per muoversi in città o raggiungere l’area di Wulingyuan è sicuramente con un taxi (costo circa 100-120 CYN), ma è anche possibile prendere i bus pubblici dal terminal principale che si trova proprio vicino alla stazione dei treni, sempre ammesso che riusciate a capire quale linea prendere e a quale fermata scendere. Quando prendete un bus pubblico, ricordate che se non vi posizionerete vicino alla porta di uscita, l’autista molto probabilmente non effettuerà la fermata.

Le corse per il distretto di Wulingyuan partono sempre dal terminal principale dei bus dalle 6 alle 19. Il biglietto costa 13 CYN. Avere una guida cartacea dell’Hunan con le traduzioni dei luoghi in cinese (o con foto) da mostrare agli autisti di taxi o bus è molto utile. Ricordatevi sempre di prendere la business card del vostro hotel.

Powered by 12Go system

Quanti giorni trascorrere a Zhangjiajie

Le attrazioni di questa area sono estremanete interessanti e uniche. Il nostro consiglio è di trascorrere a Zhangjiajie almeno 3 giorni pieni in modo da visitare con calma l’Area Scenica di Wulingyuan, che include il Parco Nazionale della Foresta di Zhangjiajie ed il Monte Tianzi, e concludere l’escursione con il monte Tianmen ed il suo spettacolare “Glass Walkway”. Se avrete più giorni, oppure vorrete dedicare alla foresta di Zhagjiajie solo 1 giornata, non perdetevi il Grand Canyon di Zhangjiajie con lo spaventoso “glass bridge”, un’escursione in barca sul lago Baofeng e l’esplorazione della grotta del Drago Giallo. La zona è anche famosa per i molti villaggi abitati dalle varie etnie locali, perciò, è possibile anche trascorrere una bella giornata alla scoperta delle antiche tradizioni locali.

Zhangjiajie

Esplorare l’area scenica di Wulingyuan

Le aree principali del Parco Nazionale della Foresta di Zhangjiajie sono: 

Yellow Stone Stronghold (Huangshizhai): nota come “il villaggio di pietra gialla“, si trova nella zona ovest del parco ed occupa un’area che si estende a 1200 metri di altitudine; 

– Golden Whip Stream: questa incantevole area del parco prende il nome dal fiume che l’attraversa, creando un paesaggio verdissimo e rigoglioso, fiancheggiato dalle alti picchi carsici che si innalzano verso il cielo;

– Yuanjiajie: questa fantastica area si estende nella zona nord del parco ed è la più famosa e visitata dai turisti. Il percorso si affaccia su diverse  valli circondate da alte montagne e dalla quale spuntano picchi di roccia dalle forme uniche e ricoperte di pini. In questa area si trova la conosciutissima “southern sky column”, ribattezzata Avatar hallelujah mountain grazie al film Avatar;

– Yangjiajie: è la zona meno visitata del parco ed è collegata con lo shuttle bus alla zona di Yuanjiajie. Offre paesaggi naturalistici molto belli tra ruscelli, cascate e alti picchi carsici. La zona è anche ricca di piante e animali, come gru bianche, macachi, alberi secolari e fiori rari.

La Riserva del Monte Tianzi, altra attrazione dell’area di Wulingyuan, copre un’area di soli 70 chilometri quadrati, ma offre degli scenari veramente unici e viste mozzafiato sulle vette circostanti che si innalzano al cielo una dopo l’altra.  Dalla sua cima è possibile osservare tutta la meravigliosa area di Wulingyuan.  Le principali attrazioni lungo il  suo percorso sono il Shentang Gulf, Dianjiang Terrace, Helong Park,  Tianzi Pavilion,  Wolong Ridge ed il Tower Peak. Solitamente, i turisti decidono di visitare nella stessa giornata l’area di Yuanguajie per poi spostarsi nel primo pomeriggio sul monte Tianzi o viceversa. 

Ingressi del parco: se deciderete di partire da Huangshizhai o dal Golden Whip Stream, l’ingresso è il Forest Park ticket station; per la zona panoramica di Yuanjiajie potete entrare dal Zimugang ticket office; per visitare la zona di Yangjiajhie entrate dalla Yangjiajie ticket station; per raggiungere l’area del monte Tianzi, recatevi a Wulingyuan ed entrate dal Wujiayu Tickect station.

Nota: tutte le aree del parco sono collegate anche con mezzi di trasporto, compreso quella del monte Tianzi; perciò entrando da un gate potrete uscire direttamente da un altro. 

Zhangjiajie

Itinerario suggerito di 3 giorni

Se deciderete di trascorrere esclusivamente 3 giorni, e siete degli ottimi camminatori, potete organizzare il vostro itinerario in questo modo:

  • Giorno 1 – Area scenica di Wulingyuan

Di buon mattino recatevi nel distretto di Wulingyuan ed accedete al Parco tramite la Wujiayu tickect station. Dirigetevi verso la cabinovia che porta sulla cima del Monte Tianzi da dove avrete fantastiche vedute sulle montagne circostanti e sui fantastici picchi carsici. Il tempo per terminare il percorso varia dalle 2 alle 3 ore.

Nel primo pomeriggio, terminato il percorso nella Riserva Naturale del Monte Tianzi, tornate ala base della montagna e prendete lo shuttle bus in direzione dell’area di Yuanjiajie, la zona più popolare e più affollata del parco forestale. Volendo, potete anche prendere lo shuttle bus per Yuanjiajie direttamente da Helong Park, sulla cima del monte Tianzi. Yuanjiajie comprende la “Southern Sky Column” , la spettacolare montagna che ha ispirato i monti Hallelujah del film Avatar; il First Bridge under Heaven, la Lost Souls Platform e l’ascensore panoramico Bailong. Questo ascensore di vetro è stato costruito sul lato di una montagna ed è il più alto del mondo nel suo genere. Il tempo per completare il percorso di Yuanjiajie varia dalle 2 alle 3 ore. La giornata sarà decisamente bella ma molto faticosa perchè camminerete praticamente dalla mattina alla sera.

Costo del biglietto: il costo del ticket del parco è 248 CYN (30 euro circa) dal 1 marzo al 30 novembre, 139 CYN dal 1 dicembre al 28 febbraio. Ha validità di 4 giorni dal primo ingresso. ed include il Zhangjiajie National Forest Park (Yellow Stone Village, Golden Whip Stream), Tianzi Mountain (Ten-mile Gallery, Helong Park, Shentang Valley), Yangjiajie (Wulong Village, One step to the Heaven), Yuanjiajie  (Avatar Hallelujah Mountain) ed i bus navetta per muoversi. Nel Parco si trovano altri mezzi di trasporto come cabinovie, trenini e ascensori che non sono inclusi nel costo del biglietto e che dovrete pagare a parte. Il Parco è aperto dalle 7 alle 18.

  • Giorno 2 – Monte Tianmen

La seconda giornata dedicatela alla visita del Monte Tianmen. Con un’altezza di 1500 metri, la montagna Tianmen è considerata la vetta più alta di Zhangjiajie. La vetta si raggiunge in circa 30 minuti prendendo la cabinovia dal centro di  Zhangjiajie. Le attrazione di questa favolosa montagna ricoperta da foreste con alberi secolari e rocce carsiche sono lo “spaventoso” glass walkaway – una passerella in vetro che costeggia la rupe a picco a ben 1400 metri di altezza;  la seggiovia che attraversa la foresta; il Tempio di Tianmen. La montagna è soprattutto famosa per la grotta di Tianmen – una grande grotta carsica alta 130 metri e larga 56 metri che si estende sotto la montagna. Guardando da lontano, la grotta sembra una via verso il paradiso, da cui il nome, Tianmen, che significa proprio Porta Celeste. Può essere raggiunta anche attraverso una lunga serie di ripidi gradoni. A causa del clima umido, la grotta, cosi’ come la montagna, è spesso avvolta da una fitta nebbia. Dopo aver visitato la cima della montagna ed esservi avventurati sulla piattaforma di vetro, prendete la scala mobile per raggiungere la grotta di Tianmen.

Costo del biglietto: dal 1 marzo al 30 novembre costa 258 CYN; dal 1 dicembre alla fine di febbraio 225 CYN. Il viaggio in cabinovia – la più lunga del mondo – per raggiungere la cima della montagna e ritorno è compreso nel biglietto. L’ingresso al monte è dalle 8 alle 17.30 da Dicembre a Febbraio; dalle 6.30 alle 18 da Marzo a Novembre.

  • Giorno 3 – Gran Canyon di Zhangjiajie e Lago Baofeng

Il vostro ultimo giorno potete trascorrerlo con la visita allo Zhangjiajie Gran Canyon e nel pomeriggio fare una rilassante gita in barca sul Lago Baofeng. Il Gran Canyon di Zhangjiajie è un’area meravigliosa con foreste, montagne, cascate, ruscelli e vanta anche il ponte di vetro più alto e lungo del mondo (430 metri). Il ponte è pavimentato con vetro trasparente ed è l’attrazione più famosa del canyon (se si vuole provare solo l’esperienza del ponte di vetro, è necessario entrare nel Canyon dopo le 15.30). Entrate nel Canyon dal Visitor Center – Ingresso del ponte di vetro ed lasciatelo dall’uscita del Holy Spring Lake. Questo bellissimo percorso include il ponte di vetro, Tianti Zhandao, l’ascensore Fortune seeking, la piazza dell’arcobaleno, la grotta di Momo e il lago Holy Spring. Ci vogliono 3/4 ore per completare il tour.

Nel pomeriggio, dopo la lunga e stancante escursione, recatevi al Lago Baofeng per fare un rilassante giro in barca immersi nella natura. Con 2,5 km di lunghezza e 72 m di profondità, gli scenari del lago sono mozzafiato. La sua acqua pulita, le varie colline carsiche ricoperte di alberi e le graziose cascate vi lasceranno senza parole.

In alternativa, potete dedicare la giornata per completare la visita del Parco Nazionale di Zhangjiajie esplorando le aree di Huangshizhai e del Golden Whip Stream.

Costo del biglietto: il biglietto per il Canyon costa 121 CYN. Se siete coraggiosi da attraversare anche il “Glass Bridge”, potete comprare il ticket combinato al costo di 259 CYN. Il Canyon è aperto dalle 6.30 alle 18.30.

Nota: costi e orari di ingresso alle varie attrazioni potrebbero cambiare in qualsiasi momento.

Zhangjiajie

Tour guidati

Una volta a Zhangjiajie, potete anche decidere di visitare l’area scenica di Wulingyuan prenotando un tour privato (anche di più giorni) tramite un tour operator locale p ancora più semplicemente tramite le piattaforme web Viator.com, Getyourguide.com e Klook.com dove gli stessi operatori pubblicizzano i loro tour ed escursioni in questa area.

Klook.com

Dove dormire

La città di Zhangjiajie offre una buona scelta di sistemazioni, ma la categoria delle strutture è decisamente inferiore rispetto agli standard occidentali. Un hotel 3 stelle corrisponde ad un hotel di categoria economica. In alternativa, troverete anche diverse sistemazioni nel distretto di Wulingyuan, una piccola cittadina proprio nelle vicinanze di uno degli ingressi del Parco, dove ci sono anche hotel di alto livello come il Crowne Plaza, il Pullman Zhangjiajie ed il Lee’s Boutique Resort. Noi abbiamo dormito al Hotel California Zhangjiajie, un hotel economico, confortevole e pulito che si trova proprio nelle vicinanze della cabinovia che porta al famoso monte Tianmen, altra importante attrazione di questa fantastica area, ed a 5 minuti di taxi dalla stazione dei treni e dei bus. Alla reception abbiamo trovato personale cordiale che parlava inglese e sempre pronto ad aiutarci per l’organizzazione delle escursioni.



Booking.com

Cucina Hunanese e ristoranti

La cucina tradizionale dell’Hunan, conosciuta anche come cucina Xiang, è molto saporita, ricca di ingredienti e spezie veramente piccante. Probabilmente, è una delle cucine più piccanti che abbiamo mai provato. Ricordate che qualsiasi piatto ordinerete, che sia fritto, al vapore, arrosto o una zuppa, sarà comunque piccante. Anche quando abbiamo cercato di far capire ai camerieri di non speziare troppo i piatti, non c’è stato verso. Non è stato facile ordinare perchè i menù erano spesso scritti solo in cinese e con poche figure. I piatti principali che abbiamo provato sono la carpa al vapore con peperoncino tritato, maiale fritto piccante, maiale Brasato di Mao, tofu “puzzolente” di Changsha, noodles dell’Hunan, pollo Dong’an, anatra salata piccante. A Zhangjiajie, abbiamo provato il tipico Sanxiaguo, un “Hot Pot” piccante cucinato con diverse carni, tra cui varie parti del maiale, trippa di manzo, pecora, e servito con noodle di tofu e verdure. Altro piatto tipico da provare in città è la pancetta cucinata alla Zhangjiajie, che viene fritta con germogli di aglio, peperoni piccanti, e germogli di bambù primaverili. I ristoranti in cui abbiamo cenato sono il Hei Zhu Gou Restaurant, Fuzhengyi Sanxiaguo ed al He Tian Yuan.

Moneta locale e cambio valuta

La moneta ufficiale cinese è il Renminbi (CNY), conosciuto anche come Yuan. Al momento – giugno 2021 – 1 euro equivale a 8 Yuan. Potete cambiare la vostra valuta direttamente in aeroporto a Pechino o Shanghai, oppure nelle banche o ney money changer. E’ possibile anche prelevare contante dai vari bancomat e pagare con carta di credito nei ristorante e hotel di buon livello. Nei piccoli hotel e ristorantini il pagamento è in contanti. I biglietti per l’ingresso alle maggiori attrazioni possono essere pagati anche con carta di credito ma è sempre meglio avere contanti, anche per le piccole spese che possono capitare durante l’escursione.

Zhangjiajie

Telefono e internet

Anche se troverete il wifi in quasi tutte le sistemazioni e nella maggior parte dei ristoranti, comprare una sim card locale faciliterà il vostro soggiorno. Noi abbiamo comprato una scheda locale direttamente in aeroporto a Shanghai. Molti siti web e applicazioni usate in occidente sono disabilitate direttamente dal governo cinese. Ricordatevi di scaricare un VPN prima di arrivare in Cina.

Sicurezza e salute del viaggiatore

La Cina, in generale,  è una destinazione che non presenta problemi di sicurezza per i viaggiatori. Fate solo attenzione a non lasciare incustoditi i vostri oggetti di valore. Ricordate che le condizioni di sicurezza cambiano ogni giorno in tutto il mondo; fate sempre le vostre ricerche attraverso i siti web ufficiali ed informatevi prima di partire. Registratevi sul sito ufficiale Dovesiamonelmondo.it e consultate il sito della Farnesina – viaggiaresicuri.it.

Per quanto riguarda la situazione sanitaria, la Cina non presenta particolari problematiche. Evitate di bere l’acqua del rubinetto e assicuratevi che il cibo sia ben cotto prima di mangiare. Non ci sono vaccinazioni obbligatorie da fare, ma è sempre raccomandabile consultare un medico specializzato o la sezione della Asl – Medicina del Viaggiatore. Nel caso abbiate bisogno di cure mediche, troverete alcune strutture ospedaliere a Zhangjiajie. 

E’ fondamentale stipulare un’assicurazione di viaggio che copra da eventuali infortuni (le spese mediche all’estero sono molto elevate), malattie e furti. Noi, per esempio, ci affidiamo spesso a Worldnomad.com, una compagnia di assicurazioni con un servizio clienti qualificato e prezzi competitivi che può essere stipulata anche quando si è già partiti.

Diffoltà incontrate durante il viaggio

Il viaggio nel suo insieme non è difficile da organizzare. L’unico problema è stato reperire informazioni di qualsiasi genere in loco perché ci sono solo pochi locali che parlano inglese. Anche negli hotel abbiamo spesso avuto difficoltà a comunicare e farci capire. Una sera, a Zhangjiajie, abbiamo preso un taxi perchè volevamo raggiungere un ristorante, ma l’autista non riusciva a capire la nostra richiesta e abbiamo desistito. I ristoranti hanno spesso menù solo in cinese con alcune fotografie, perciò anche ordinare non è stato prioprio facile. La cosa più utile è avere una guida cartacea con fotografie e traduzione dei luoghi da visitare in cinese per mostrarla alle persone quando avrete bisogno di informazioni.

Zhangjiajie

Avete visitato Zhangjiajie ed avete suggerimenti da dare, oppure volete condividere la vostra esperienza? lasciateci un commento qui sotto!

Write A Comment